L’ecosistema dell’innovazione in Calabria – The Innovation Ecosystem – 28 febbraio – 1 marzo 2017

 News, polo innovazione  Commenti disabilitati su L’ecosistema dell’innovazione in Calabria – The Innovation Ecosystem – 28 febbraio – 1 marzo 2017
Feb 242017
 

Il Polo di Innovazione ICT, l’Università della Calabria e ICE-Agenzia hanno organizzato l’evento “L’ecosistema dell’Innovazione in Calabria” che si svolgerà a Rende (CS) nell’ambito della Borsa dell’Innovazione e dell’Alta Tecnologia (BIAT) 2017 che farà tappa in Calabria nei giorni 28 Feb – 1 Mar 2017.

La BIAT si inquadra nell’ambito del Piano EXPORT-SUD nelle quattro Regioni Convergenza (CALABRIA, CAMPANIA, PUGLIA, SICILIA). A quest’ultima edizione che si svolgerà a Catania parteciperanno grandi imprese, centri di ricerca, venture capitalist, ecc., dei seguenti paesi: Brasile, Canada, Cina, Corea, Danimarca, Emirati Arabi Uniti, Federazione Russa, Francia, Germania, Giappone, India, Israele, Polonia, Qatar, Singapore, Stati Uniti, Svezia, Svizzera, Turchia.

L’evento è articolato su due giornate.
Il 28 Febbraio il programma prevede lo svolgimento di alcune visite (riservate esclusivamente ai delegati esteri) a Laboratori Unical, Incubatore Technest, Polo di Innovazione ICT, Teatro Auditorium, ecc..
Il 1 marzo, presso lo University Club dell’Unical, si svolgerà il Workshop “L’ecosistema dell’innovazione in Calabria”, con la partecipazione di rappresentanti delle istituzioni accademiche, della Regione Calabria e di alcuni spin-off di ricerca.

Per partecipare si prega di prenotarsi all’evento, via facebook https://www.facebook.com/events/485053885217068/

L’evento è stato presentato su Rai 3 Calabria, il giorno 28 Febbraio

Per visualizzare il video, cliccare QUI e, dopo l’eventuale pubblicità, saltare al minuto 13:35 circa.

Programma dell’evento.

L’ecosistema dell’innovazione in Calabria

Rende (Cosenza), 28 febbraio 2017- 1 marzo 2017
Program Chair: Luciano Mallamaci, Polo di Innovazione ICT-Calabria

Visite (riservate ai delegati esteri) – Martedì, 28 febbraio 2017

15:00 -18:30 Visite programmate:

  • DIMES – Dipartimento di Ingegneria Informatica, Modellistica, Elettronica e Sistemistica, UNICAL
  • Incubatore Università della Calabria “Technest”
  • Polo di innovazione ICT
  • Centro Ricerca e Sviluppo di NTT DATA
  • Sistema Teatri Unical, Centro Arti Musica e Spettacolo (CAMS)

Workshop (aperto al pubblico)*
Mercoledì, 1 marzo 2017 – University Club, UNICAL

09:00 – 09:30 REGISTRAZIONE DEI PARTECIPANTI

09:30 – 10:30 SALUTI DI BENVENUTO

  • Gino Mirocle Crisci, Magnifico Rettore dell’Università della Calabria
  • Aldo Quattrone, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi Magna Græcia di Catanzaro
  • Pasquale Catanoso, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi “Mediterranea” di Reggio Calabria
  • Francesco Rossi, Assessore alla Pianificazione territoriale ed urbanistica della Regione Calabria
  • Domenico Saccà, Presidente ICT-SUD
  • Giulia Nicchia, ICE-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane

10:30 – 11:30 SESSIONE DI APERTURA (Session chair: Luciano Mallamaci)

  • Giuseppe Passarino, Delegato del Rettore per la Ricerca e il Trasferimento Tecnologico, “Il Liaison Office dell’Unical: un ponte tra ricerca e imprese”;
  • Renato Pastore, Presidente del Terziario Avanzato di Unindustria, “Industria 4.0: le proposte di Confindustria”
  • Paolo Praticò, Regione Calabria, Dirigente Generale Programmazione Nazionale e Comunitaria, “Strategia di Specializzazione Intelligente (S3 Calabria)”

11:30 – 13:00 SESSIONE TECNICA (Session chairs: Domenico Saccà e Francesco Beraldi)

  • Alfredo Mazzitelli, Manager, NTT DATA Italia – Technology Solutions, “Il Centro di Ricerca NTT DATA in Calabria”
  • Pasquale Rullo, CEO EXEURA, “Big Data per la Manutenzione Predittiva: il caso applicativo Bombardier”
  • Francesco Calimeri, CEO DLVSystem, “Intelligenza Artificiale: la Tecnologia e le Applicazioni di DLVSystem”
  • Domenico Talia, Cofounder DtoK Lab, “Social Data Analysis in ambiente Cloud”
  • Gaetano D’Aquila, CEO GiPStech, “Evoluzione dei sistemi di geolocalizzazione”
  • Angelo Furfaro, CEO OKT, “Ambienti Virtuali per la Sicurezza Informatica”

13:00 -13:30 CONCLUSIONE DEI LAVORI
*Il workshop sarà in lingua italiana con traduzione simultanea in inglese per i delegati esteri

Program Chair: Luciano Mallamaci

Scarica Programma “L’Ecosistema dell’Innovazione in Calabria” (vers. English / Italiano)

Poléo: il nuovo servizio offerto dal Polo di Innovazione ICT Calabria

 polo innovazione  Commenti disabilitati su Poléo: il nuovo servizio offerto dal Polo di Innovazione ICT Calabria
Ott 162013
 

La piattaforma web Poléo fornisce gratuitamente a tutte le imprese, comprese quelle non aderenti al Polo, servizi di primo orientamento, informazione e assistenza sui temi dell’innovazione e dell’internazionalizzazione. Basta compilare in pochi minuti il profilo dell’azienda e segnalare le esigenze di sviluppo tramite Poléo.

La piattaforma eroga servizi web based e on demand che avranno, nell’insieme, lo scopo di:

  • aumentare il potenziale innovativo delle imprese;
  • diffondere/promuovere tecnologie e software sviluppati dalle aziende ICT;
  • migliorare la capacità delle aziende di costruire partnership;
  • rafforzare la rete costituita dalle organizzazioni che aderiscono al Polo.

La piattaforma avrà le seguenti caratteristiche funzionali:

  • piattaforma tecnologica in grado di erogare servizi di base e specialistici;
  • sistema web based interattivo di disseminazione di informazioni, erogazione di servizi, di comunicazione ed interazione.

Nasce in calabria la rete regionale dei poli di innovazione

 News, polo innovazione  Commenti disabilitati su Nasce in calabria la rete regionale dei poli di innovazione
Mag 132013
 

Accordo di reteHa avuto lugo venerdì 10 maggio a Lamezia Terme, alla presenza dei rappresentanti tecnici del Dipartimento Ricerca della regione Calabria e istituzionale dell’On. Mario Magno, la formale sottoscrizione dell’Accordo di Rete tra i rappresentanti dei soggetti gestori degli otto Poli di Innovazione:

  • Prof. Gianni Cuda, per il Polo della Salute
  • Prof. Domenico Saccà, per il Polo ICT
  • Prof. Marcello Zimbone, per il Polo Filiere Agroalimentari
  • Dott.ssa Patrizia Tortorici, per il Polo Beni Culturali
  • Prof. Mario Spanò, per il Polo Energie Rinnovabili e Ambiente
  • Dott. Sergio Scrivano, per il Polodella Logistica e Trasporti
  • Dott. Alfredo Fortunato, per il Polo Nuovi Materiali
  • Dott.Raffaele Greco per il Polo Risorse Acquatiche
che ha, di fatto, sancito la nascita in Calabria della Rete Regionale dei Poli di Innovazione. I contenuti dell’Accordo sono stati brevemente illustrati dalla prof.ssa Mariateresa Russo.

 

Scarica i dettagli dell’evento: Articolo Rete regionale dei poli di innovazione della Calabria_NOTA POLI

Mag 042012
 

Il consorzio CC-ICT-SUD vi presenta i suoi soci. Attraverso delle brevi interviste i nostri soci si sono raccontati e hanno raccontato il loro rapporto con noi e il perché della loro partecipazione.

Abbiamo cominciato con Oktago, impersonato dal suo amministratore Antonio Bevacqua che simpaticamente ci ha fornito il suo contributo.

Oktago nasce dall’esperienza di OKT (OpenKnowTechnologies). OKT nasce nel 2005 come vincitore di un bando del Ministero dell’Università e della Ricerca (MIUR) con l’obiettivo di realizzare e/o potenziare laboratori di ricerca pubblico-privati attraverso il finanziamento di progetti di ricerca industriale e di formazione. Oktago si pone l’ulteriore obiettivo di ricercare, promuovere e trasferire tecnologie per soluzioni attraverso l’Open Source ai problemi “telematici” delle imprese. La filosofia di vita di Oktago gira tutta intorno al concetto di “open”: open time, open mind, open source, open space. L’ufficio di Oktago si presenta come un luogo giovane ed accogliente. Si tratta di un’enorme stanza in cui solo l’ufficio del “capo” è separato, sempre e comunque da un semplice separé trasparente, dal resto dell’ufficio. Il contesto è colorato, ai muri sono appese decine di post-it con i programmi e le attività da svolgere per il team. Si lavora in gruppo, senza precise gerarchie (a parte quelle strettamente formali) ed addirittura nel tempo libero si gioca a ping-pong o a biliardino. Lo stesso CEO, che ci ha gentilmente concesso il suo tempo tra una videoconferenza ed un aggiornamento al social “condominiale” (fiore all’occhiello della produzione Oktago), mi accoglie in maniche di camicia e lasciandomi il posto vicino a lui. Il clima dell’intervista è amichevole e cordiale.

1)   Di cosa si occupa Oktago?

Oktago srl si occupa di portali web di tipo Social. Nello stile più o meno dei celebri Facebook e Twitter. L’obiettivo principale di Oktago è quello di produrre qualcosa che soddisfi le esigenze quotidiane della popolazione, perciò miriamo a creare prodotti che direttamente da noi arrivino al consumatore che può fruirne in modo semplice ed immediato anche senza eccessive conoscenze in campo informatico-tecnologico.

2)Qual è la vostra filosofia di vita?

Lo stile di Oktago è quello di un costante start up (momento di avvio di un’impresa appena costituita, ndr) in cui non ci sono orari, non si timbra il cartellino, non esistono ferie definite..cioè esistono ma sono stabilite insieme agli altri ed alla luce degli impegni presi individualmente. Il nostro è infatti principalmente un lavoro in team in cui il dialogo è lo strumento fondamentale nelle decisioni comuni ed in cui non vi sono gerarchie prestabilite (se non quelle formali) e tutti si trovano dunque sullo stesso livello. Il mercato è il nostro cliente diretto.

3)    Quali sono i vostri prodotti e/o servizi principali?

Sicuramente il nostro grande orgoglio è “Condomani.it: il condominio è nelle tue mani” (per chi fosse interessato a vedere di cosa si tratta consigliamo il link http://www.condomani.it , ndr). Condomani è il Social Network per la gestione del condominio. Si rivolge a condomini, amministratori e professionisti della manutenzione (idraulici, elettricisti e quant’altro). Condomani rappresenta una vera e propria rivoluzione nella gestione del condominio: permette infatti a queste tre figure di svolgere un ruolo attivo in qualunque luogo si trovino nella gestione di tutte le problematiche della vita condominiale (votazioni, conteggio spese, richieste di intervento, rapporti con i condomini, ecc.). Condomani rappresenta in pieno la nostra idea di prodotto in quanto è direttamente rivolto ai suoi fruitori (che non devono installare alcun programma né ingegnarsi troppo nell’iscrizione ed uso in quanto è tutto sul web oltre che facilmente utilizzabile) ed è totalmente gratuito per condomini e professionisti della manutenzione, mentre gli amministratori possono usarlo con un’irrisoria spesa di iscrizione.  L’idea è quella di dare la possibilità a tutte le figure che ruotano intorno alla vita condominiale di rapportarsi attraverso un social per la gestione delle problematiche comuni (dalle semplici questioni di vicinato alle più complesse spese di manutenzione di spazi comuni e condominiali in genere), che avvicini maggiormente i condomini fra loro (che spesso soprattutto in realtà condominiali più estese non si conoscono neppure) e i condomini ad amministratori (di cui spesso non conoscono nemmeno il nome) e tecnici della manutenzione (che possono offrire le loro prestazioni direttamente attraverso il social), il tutto attraverso l’immediatezza e la semplicità di un Social Network.

5)Siete soddisfatti della vostra adesione a CC-ICT-SUD? Se sì perché?

La nostra decisione di aderire ad CC-ICT-SUD è stata presa già dal momento della nostra fondazione. Siamo molto soddisfatti della nostra partecipazione e la riteniamo una buona opportunità per promuoverci e migliorare la nostra efficienza. Inoltre l’idea di una meccanismo di rete che coinvolge imprese pubbliche, private e pubblico-private del Mezzogiorno è sicuramente qualcosa che ci inorgoglisce, visto che il nostro settore in queste regioni è molto sottovalutato e si muove con non poche difficoltà, specie per chi vuole apportare delle innovazioni più o meno clamorose. La consulenza ed il sostegno di ICT SUD  è dunque in alcuni casi fondamentale per portare avanti le attività di chi sceglie di aderire.

Nel chiudere la nostra intervista, decidiamo di allegare un video in cui chi lavora in Oktago ci mostra i suoi luoghi ed i suoi modi di lavorare e si presenta al pubblico. Ringraziamo ovviamente Antonio Bevacqua e tutto il team Oktago per la cordiale collaborazione e per la puntuale disponibilità.

[youtube http://www.youtube.com/watch?v=8qmiOlWMx18&h=200&w=300]

 

 

Mar 082012
 


Questo post é inteso come area di incontro tra partner del polo di innovazione ICT.

Usate i commenti a questo post per cercare partner per i vostri progetti.

Scrivete una breve descrizione del vostro progetto  (max 4 righe) e il tipo di partner che cercate per profilo e competenze.